La storia del Circolo di Sulmona

Anni 70

Ennio_Amedeo

Il gioco degli scacchi nella Valle Peligna ed in Sulmona come in tutta Italia ha subito un netto incremento a partire dal 1972, l’anno dell’incontro del secolo tra Boris Spasskij e lo sfidante Robert “Bobby” Fischer a Reykjavík in Islanda per il campionato del mondo, evento in cui si confrontavano le due più grandi potenze mondiali Russia e U.S.A.
Fino ad allora il mondo degli scacchi era stato dominato dai russi che all’epoca avevano già l’insegnamento nelle scuole, dei circoli per ogni città, lezioni in TV, numerosi campioni e le finali del campionato del mondo era sempre stato disputato tra russi.
L’ascesa dell’eccentrico campione americano Bobby Fischer, solo contro tutti alla sfida mondiale aveva di fatto richiamato un’attenzione sull’evento eccezionale, trascinando di conseguenza tutto il movimento con una crescita notevole.
A Sulmona all’epoca c’erano pochissimi giocatori il cui numero poteva contarsi sulle dita di una mano, ma questi grazie all’evento ed alla passione del signor Ennio Masciangioli che gestiva il locale “BAR OVIDIO” nel corso di Sulmona finirono con il cominciare a ritrovarsi per il solito aperitivo, le discussioni sugli incontri del mondiale, la partita quotidiana, l’analisi delle partite che il signor Ennio giocava per corrispondenza.
Anche in altri locali della città cominciarono a vedersi alcuni giocatori che oltre al solito caffè o aperitivo non disdegnavano la partita di scacchi con il capannello di osservatori intorno ed i giardini dei vari quartieri con la panchine occupate da ragazzi intenti nelle sfide scacchistiche emulando i campioni di cui leggevano le gesta su tutti i giornali.
Nel locale di E. Masciangioli cominciarono a confluire giocatori anche dei paesi limitrofi i fratelli Gaetano ed Antonio Di Rienzo insieme a Peppino e Raffaele Colangelo, da Introdacqua, Sandro Cercone da Cansano, Donato Cicone da Pettorano.

Si cominciarono ad organizzare i primi tornei con numerosi aneddoti, ne riportiamo uno dei tanti:

Uno dei primi tornei si svolse al GRAN CAFFE, in piazza XX settembre e fu vinto da “Enzone”; al torneo non poté partecipare il signor Attilio che avrebbe voluto iscriversi ad incontri già iniziati, dopo aver visto i partecipanti, ma non gli fu permesso dagli organizzatori perché in ritardo. Chiaramente risentito per l’esclusione associava la stessa al timore degli altri giocatori di confrontarsi con lui e sfidò tutti nel successivo torneo. Non passò molto tempo e fu organizzato il Torneo BAR OVIDIO, ed il signor Attilio si presentò annunciando che il sicuro vincitore della “Coppa” sarebbe stato lui perché superiore a tutti gli avversari. Il torneo si svolse ed il signor Attilio dovette scontrarsi con tutti i più forti giocatori classificandosi solo al 4° posto; poiché le coppe erano previste solo per i primi 3, il signor Masciangioli corse dal vicino macellaio e si fece dare 2 etti di “COPPA” con cui premiò il sicuro vincitore Attilio che comunque accettò sportivamente il riconoscimento

Anni 80- 90

Grazie all’attività dell’allora presidente G. Serafini del dopolavoro ferroviario di Sulmona, i numerosi appassionati cominciarono ad incontrarsi e ad organizzare eventi anche nella sede dell’associazione in via Volta.

Traffico_scacchiSuccessivamente l’attività scacchistica cittadina si spostò presso l’hotel Traffico grazie all’ospitalità del direttore Ugo Aramonte.

(Torneo Hotel Traffico – U. Aramonte , R. Carretta)

Un notevole contributo al movimento scacchistico cittadino venne dato nel 1989 da Luigi Santroni, un Alpino che già era stato presidente della sezione ANA di Sulmona, appassionato di scacchi con notevole cultura ed ampiezza di vedute rientrante dalla Emilia Romagna dove aveva ricoperto il ruolo di presidente di un circolo scacchistico che fece inserire l’ attività all’interno dell’ANA di Sulmona con l’affiliazione alla Federazione scacchistica italiana (FSI) e dal contributo economico della “Banca agricola” che permise l’acquisto di orologi e giochi.

(Tessera FSI del 1991)

img079 img080

L’esperienza e la dinamicità del Presidente diedero un notevole impulso all’attività che vide incrementare il numero dei tornei organizzati localmente e la partecipazione dei giocatori alle manifestazioni regionali, con la creazione di nuovi rapporti con le associazioni delle altre provincie, facendo nascere amicizie e collaborazioni alcune delle quali ancora attive.
Per citare alcuni nomi dei giocatori che frequentavano l’ambiente scacchistico regionale a l’Aquila il Maestro S. Amadesi, L. Giacchetti, O. Luigini, A Teramo E. Suppa e A. Di Martino, a Pescara A. D’Angelo, A. Spada, M. Sacchini, a Chieti A. Szanto.
Tra i numerosi frequentatori del primo circolo ANA di Sulmona ricordiamo S. Cercone (Cansano), E. Masciangioli, G. Bellavia, L. De Angelis, R. Carretta, P. Carretta, G.B. Del Priore, F. De Vincentis, M. Ciacià, G. Conti, L. Antonini, D. Di Sciullo, T. D’Angelo, M. Ciampaglione, F. Di Benedetto, F. Di Loreto, I. Di Loreto, V. Paolini, A. Ferrara, P. Vitelleschi Z.

img076

(Attività di circolo in ANA – in primo piano G. Di Giovanni e G. Bellavia, al secondo tavolo V. Paolini, M. Ciampaglione ed in piedi F. Di Loreto)

Nello stesso periodo anche a Pratola Peligna venne a formarsi un circolo scacchistico particolarmente attivo con numerosi ragazzi che organizzò diversi tornei, tra i giocatori frequentanti: U. Petrella, C. Pizzoferrato, A. Santilli, A. Petrella, L. Petrella, M.Tedeschi, G. Margiotta e altri.

Anche ad Introdacqua si creò un piccolo movimento guidato da: G. Colangelo e R. Colangelo insieme a G. e A. Di Rienzo.

Tra le manifestazioni di questo periodo il torneo “Città di Pratola Peligna” nel 1987

img077

(S. Cercone, L. Petrella)

img078

(S. Cercone, L. Petrella in piedi G. Margiotta)

Pratola

(Premiazione del torneo di Pratola Peligna – A. Santilli , R. Santilli, G. Bellavia, G. Di Giovanni, C. Pizzoferrato, E. Masciangioli, A. Ferrara.)

Ennio_Amedeo

(Pratola Peligna – E. Masciangioli, A. Ferrara)

 

Il secondo torneo città di Sulmona svolto nella sede dell’ANA e vinto da A. Ferrara a cui si riferisce l’articolo

screenhunter_35-sep-08-19-33
(Articolo per2° Torneo Citta di Sulmona)

 

ennio_giuseppe

 

(Premiazione 2° Torneo città di Sulmona – G. Bellavia, E. Masciangioli)

torneo_2

(Premiazione 2° Torneo città di Sulmona – E. Masciangioli, G. Bellavia, A. Ferrara)

 

img056

(Torneo al parco fluviale del 1988, le sagome degli scacchi giganti furono realizzate dal professor Tarantelli e gli alunni della scuola media Capograssi . Nella foto: M. Ciacià , L. Antonini, E. Masciangioli, G. Bellavia, C. Pizzoferrato, U. Petrella, A. Petrella, Fantone, R. Carretta, A. Carnevale, G. Di Giovanni)

img057

(R. Carretta – G. Di Giovanni, speaker G. Bellavia)

 

img058

(Premiazione R. Carretta e G. Bellavia)
La collaborazione con il professor Tarantelli permise lo svolgimento anche di una simultanea del signor E. Masciangioli con la partecipazione di L. Santroni e G. Bellavia nella scuola media G. Capograssi con il coinvolgimento dei ragazzi.

simultanea_4

(Ennio e i ragazzi)

 

simultanea_1
(Simultanea in corso)

 

simultanea_2

(L. Santroni , E. Masciangioli)

 

simultanea_3

(E. Masciangioli, L. Santroni, G. Bellavia)

Anni 2000

Dopo un calo del numero degli iscritti, ci fu la confluenza dei giocatori del ANA Sulmona che comunque continuavano ad incontrarsi nella propria sede nel circolo scacchistico Le Torri di Popoli dove Mauro Ciccarelli con la collaborazione di Ernesto Di Berardino aveva attivato un’associazione riuscendo ad inserire l’insegnamento del gioco degli scacchi nella scuola.
La Squadra del circolo iscritta al campionato italiano a squadre CIS aveva giocato diversi anni in serie C ed aveva raggiunto con soddisfazione la serie B con la formazione G. Di Giovanni, M. Ciccarelli, R. Carretta, e la presenza fissa dei giovanissimi M. Di Cesare, P. Di Giovanni. Fiore all’occhiello delle squadre che hanno partecipato ai vari campionati è stato il popolese Lorenzo Pescatore giovanissimo Campione Italiano U10 ed attuale maestro FIDE, cresciuto nel Popoli per approdare a Pescara ed attualmente a Roma, nel suo curriculum c’è la partecipazione ad un campionato del mondo giovanile in Brasile.

Oggi
Gli ultimi anni hanno visto dopo la conclusione della collaborazione con Popoli ed un periodo di quasi stasi la rinascita del circolo Sulmona Scacchi (Gioacchino Greco) con l’affiliazione alla FSI nel 2016. Il circolo composto da 48 giocatori, la maggioranza dei quali sono ragazzi U20.

A_circoloTra gli eventi da ricordare:

  • La qualificazione di due giocatori T. Tronca e G. Michelangelo ai campionati italiani assoluti u16 del 2015 svolti a Montesilvano, l’organizzazione di corsi e tornei locali.
  • La partecipazione al CIS Promozione Abruzzo 2016 (L. Pizzica, A. Nannarone, D. Russo, A. Leombruni, G. Michelangelo, T. Tronca, M. Di Cesare, R. Carretta, G. Di Giovanni).
  • L’organizzazione insieme con il circolo dell’Aquila in collaborazione con il presidente provinciale FSI L. Giacchetti della fase provinciale del Campionato Italiano Studentesco a Squadre 2016 nella sede del Liceo Scientifico E. Fermi di Sulmona con la partecipazione di oltre 100 giocatori.

z_provinciali

(Fase provinciale CIGS 2016)

  • La qualificazione di 2 squadre alla fase finale del campionato italiano studentesco a squadre svolto a Sibari in Calabria (Scuola primaria Dottrina Cristiana e Liceo scientifico E. Fermi).

z_sibari

(Fase nazionale CIGS 2016)

  • La qualificazione di 3 giocatori (L. Provaroni, T. Tronca, G. Michelangelo) per i campionati italiani assoluti U16 di Olbia.
Documenti storici

 

tabellone
(Tabellone torneo vinto da A. D’Angelo, allora i turni venivano effettuati manualmente senza aiuto del P.C.)

img082

(Lettera d’invito ad un torneo del 29-03-1992 in cui l’ANA si rendeva disponibile per il pranzo nella sede)

 

img081

(Tessera sociale con il logo dell’associazione ANA Scacchi)

 

img059

(Sulmona – Classifica finale del torneo della befana)

 

screenhunter_36-sep-08-20-05
(Sulmona – Tabellone con classifica parziale del torneo vinto da E. Suppa, tra i partecipanti provenienti da fuori città: A. Spada, O. Luigini, L. Giacchetti, G. Scurti, A. Di Martino, M. Sacchini.)

 

screenhunter_37-sep-08-20-07

(Cartellino del vincitore E. Suppa)

Attività recenti

 

z_provinciali2
(Campionato italiano studentesco – fase provinciale – Sulmona – L. scientifico E. Fermi – 2016)

 

 

z_manaresca

(Sulmona – Torneo porta Manaresca – 2016 – M. Di Cesare, A. Almonti)

 

scacchiviventi

(Sulmona – Porta Manaresca – Scacchi viventi – 2016)

 

 

Sulmona – agosto 2016

Articolo a cura di G. Di Giovanni